13 ricoveri tra gli immigrati scortati a Pozzallo. E la procura di Modica apre un’inchiesta per accertare le responsabilità maltesi

costa libica 13 dei 224 immigrati clandestini sbarcati il 26 ottobre al porto di Pozzallo (Ragusa) sono stati ricoverati negli ospedali di Modica, Scicli e Ragusa per uno stato di disidratazione. Si tratta di 8 sono uomini e 5 donne, delle quali 4 in stato di gravidanza, come si era già detto. Uno degli uomini sembra versare in condizioni gravi.
È invece stato trasferito presso la camera mortuaria il cadavere dell’immigrato morto durante la navigazione e di cui restano ignote al momento sia le generalità sia lo Stato di provenienza. Intanto la procura di Modica (Ragusa) ha aperto un fascicolo contro le autorità maltesi per omissione di soccorso in acque internazionali. Ovviamente nel momento in cui hanno declinato il loro intervento, le autorità maltesi hanno smentito che l’imbarcazione si trovasse nelle loro acque territoriali. Come al solito.

Articoli simili

Comments are closed.